Cryo-Save logo CryoSave

Procedura

Conserva il sangue cordonale con noi!

Se hai deciso di conservare le cellule staminali del tuo bambino con CryoSave, compila il form di adesione on-line. Si consiglia, quindi, di mettersi in contatto con la Direzione Sanitaria dell'Ospedale o della Clinica in cui avrà luogo il parto, per capire quali sono le specifiche procedure adottate per la raccolta e la conservazione del sangue e del tessuto cordonale. Quanto più in anticipo aderirai al servizio, tanto più tempo avrai a tua disposizione per ottenere accurate informazioni circa le procedure da adottare per conservare il sangue cordonale. Al termine di tali procedure la Direzione Sanitaria rilascerà il Nulla Osta per l’esportazione dei campioni all’estero.

Prima del parto

Dopo aver riempito i moduli di adesione ed aver effettuato il pagamento della quota di adesione al servizio, riceverai il nostro kit di raccolta che permetterà al medico o all'ostetrica incaricata di raccogliere il sangue cordonale e/o il tessuto del cordone ombelicale. Assicurati di portare il kit con te in ospedale al momento del parto e di informare il personale medico della tua scelta di conservare le cellule staminali cordonali.

Subito dopo il parto

I campioni verranno così prelevati da un corriere internazionale, specializzato nel trasporto di organi e sangue e trasportati presso le nostre strutture di trattamento e conservazione. In questa fase del processo verranno altresì effettuati i test sierologici sul sangue materno, un adempimento legale necessario al fine di essere allineati con le procedure richieste da talune certificazioni quali l’AABB e il FACT.

ll campione del sangue materno dovrà essere raccolto il giorno del parto utilizzando l’apposito dispositivo, inserito nel kit di raccolta, dove verrà riposto insieme agli altri campioni, per essere inviato presso le nostre strutture di analisi e conservazione. Il campione di sangue verrà testato per: HIV 1 e 2, virus dell'epatite B (HBV), virus dell'epatite C (HCV), Virus T-linfotropico umano di tipo 1 (HTLV-1) e Sifilide.

L'esecuzione di questo test, è mirata a garantire un più alto livello di protezione, poiché grazie ad esso sarà più facile prevenire o individuare la possibile trasmissione di malattie dalla madre al figlio, riducendo così il rischio nel caso che tali malattie siano presenti.

Trattamento dei campioni e conservazione

All’interno del nostro laboratorio i campioni verranno analizzati e preparati per la conservazione delle cellule staminali in essi contenute. Verrà quindi rilasciato ai genitori un certificato contenente i codici univoci di identificazione delle cellule staminali del loro bambino.

Un elemento cruciale di ogni trapianto di cellule staminali è rappresentato proprio dal numero di cellule staminali trapiantate nel paziente. Nelle applicazioni attuali, che riguardano principalmente malattie del sangue ed altre patologie ad esse collegate, si necessita di circa 20-35 milioni di Cellule Nucleate Totali (TNC) per chilogrammo di peso corporeo. Il numero di cellule ottenute nel processo di raccolta può, tuttavia, scendere al di sotto di questi limiti, il che significa che il campione potrebbe non essere utile per il trattamento. In tali casi, la decisione di continuare o meno con la conservazione è interamente rimessa ai genitori. CryoSave monitora e partecipa ai più recenti studi clinici in materia di staminali, al fine di assicurare che, in futuro, un numero ottimale di cellule staminali possano essere raccolte da tutti i campioni - anche quelli che scendono al di sotto dei limiti menzionati.

La raccolta dei campioni di sangue cordonale e del tessuto del tratto anatomico del cordone ombelicale avviene per mezzo di una procedura semplice, non invasiva e non rischiosa. Questa procedura dura pochi minuti ed è completamente indolore sia per la mamma che per il bambino. La raccolta dei campioni non interferisce con le normali fasi del parto.