Cryo-Save logo CryoSave

Cryo-Save Video Guarda il Video!

Conservazione delle Cellule Staminali dal sangue del cordone ombelicale

  • Conservazione del sangue del cordone ombelicale, previa autorizzazione all’esportazione del campione raccolto
  • Fornitura del kit per la raccolta
  • Conservazione dei campioni utilizzando tecnologia all’avanguardia
  • Trattamento immediato dei campioni
  • Crioconservazione ad una temperatura al di sotto dei -170 ° C
  • Identificazione univoca dei campioni mediante codice a barre
  • Fino a 25 anni di conservazione

Previo ottenimento dell’autorizzazione all’esportazione, le cellule staminali del sangue del cordone ombelicale, vengono raccolte nel momento in cui il cordone ombelicale, che unisce la madre al bambino, viene tagliato. La raccolta è facile, avviene in pochi minuti ed è completamente indolore sia per la madre che per il bambino. Non interferisce con le fasi naturali del parto e, a differenza di quanto accade per la raccolta delle cellule staminali adulte, non è necessaria alcuna procedura invasiva.

Poco dopo la raccolta, il campione di sangue del cordone, viene ritirato da un corriere espresso internazionale certificato, e portato immediatamente presso le nostre strutture di trattamento. Il campione sarà così controllato e preparato per la conservazione.

Il processo per determinare la quantità e la qualità delle cellule, prevede l'utilizzo di tecnologia all’avanguardia. Il campione viene quindi separato in due unità e conservato ad una temperatura inferiore ai -170 ° C utilizzando vapori di azoto liquido, in due ambienti fisicamente separati, per garantire una maggiore sicurezza.

Qualora il campione di sangue raccolto non soddisfacesse i requisiti minimi necessari, sarà facoltà dei genitori decidere di conservare o meno il campione, evitando in quest’ultimo caso il pagamento di costi aggiuntivi.

Per garantire sicurezza e univocità nella conservazione delle cellule staminali del vostro bambino, i campioni verranno identificati mediante codici a barre univoci. A circa sei settimane dalla nascita vi sarà, quindi, spedito un certificato di conservazione con tutti i riferimenti. Questo documento assicura che le cellule saranno velocemente disponibili qualora necessario. Conserveremo le cellule staminali per un periodo massimo di 25 anni. Trascorso tale termine, il bambino potrà decidere autonomamente se continuare o terminare la conservazione.

In caso di necessità di utilizzo per fini terapeutici del campione delle cellule staminali crioconservate, facciamo presente che ad oggi non sono state adottate specifiche procedure per il rientro in Italia del campione. Ad ogni modo, i controlli di qualità e le procedure seguite presso i nostri centri accreditati in conformità alla normativa europea e nazionale vigente, consentono di affermare che nulla osta al rientro del campione in Italia, purché nel rispetto delle procedure indicate dalle competenti autorità sanitarie italiane.